Saper scoprire e far parlare le potenzialità inespresse
delle strutture biologiche ed artificiali, dei materiali
e
delle tecnologie per trans-formale in organismi spaziali nascenti e compiuti con attitudine verso il design.


Un affettuoso ringraziamento a Enzo Manili...

Posts tagged "Deformazioni superficiali"
Fasmide

Fasmide

Dietro l’apparenza

Fasmide è il tutto. É l’impercettibile. É il dettaglio da scoprire. Nella sua semplicità si racconta e si dispiega nello spazio, configurando parti di sé imperfette, emergendo e scomparendo oltre la superficie opaca. I giochi di luce ed ombra la accarezzano per raccontare la sua storia. Fasmide è metafora di vita, incarna il comportamento dell’uomo...
Schĭdia

Schĭdia

Casualità spezzata

“Le monadi sono dunque limitate non nell’oggetto, ma nel modo di conoscere l’oggetto: esse tendono sì all’infinito, al tutto, ma confusamente, appunto perché sono limitate e differenziate a seconda del grado di distinzione delle loro percezioni.” Gottfried Wilhelm von Leibniz Schĭdia si ispira alla monadologia di Leibniz. Le monadi, “forme sostanziali dell’essere”, sono delle specie di...
Queue

Queue

Tensoquadrilateri

Queue nasce da una lastra di polipropilene su cui sono state effettuate delle semplici operazione di taglio e di piega. Grazie al sistema di aggancio integrato nella morfologia si possono ottenere quattro diverse configurazioni caratterizzate da una modularità potenzialmente illimitata. Queue è un oggetto bidimensionale che può assumere la terza dimensione tirando semplicemente gli estremi...
Pop-in

Pop-in

Entra dentro

Pop-in è un modulo quadrato di polipropilene che grazie ad un unico taglio compie la trasformazione da oggetto bidimensionale a oggetto tridimensionale. I moduli, seguendo la griglia generatrice della base, creano geometrie complesse e scenari inaspettati.
Skylab

Skylab

Libertà in movimento

Skylab è un’oggetto semplice ed essenziale. La sua conformazione ricorda quella di un aeroplano di carta. Partendo da un semplice quadrato e per mezzo di sette pieghe, l‘oggetto prende forma. Tutte le pieghe convergono in un punto conferendo leggerezza e dinamismo visiva. La luce modula delicatamente dalle facce crea degli interessanti e inaspettati effetti di...
Sette

Sette

Vuoti e pieghe

Sette è una ricerca finalizzata alla realizzazione di una superficie ad assetto variabile che nasce dalla ripetizione di tagli e pieghe su un foglio di polipropilene. Incidendo e piegando il materiale secondo un ordine preciso, la superficie acquista tridimensionalità e diversi gradi personalizzazione. E’ lasciata all’utente la possibilità di modellare e modulare le prestazioni di...
Made by people

Made by people

Morfologie inconsce

Nasce dalla voglia di creare un modulo dalle variabilità morfologiche estese. Per testare questa molteplicità si sono coinvolte persone a digiuno da esercizi di stile. Queste, interagendo con il modulo, hanno realizzato delle configurazioni inconsce. Le aggregazioni ottenute, in alcuni casi rispecchiano la personalità dell’autore e in altri hanno dato vita a piacevoli sorprese e alla...
Venti

Venti

La leggerezza della luce

Carta, sembrerebbe impossibile che da un materiale così comune si riesca ad ottenere un numero così smisurato di applicazioni. Facendolo attraversare della luce in modo da sfruttare la traslucenza, possiamo svelare degli aspetti che altrimenti rimarrebbero nascosti come il disegno delle fibre e le imperfezioni. Andando a sovrapporre diversi strati di carta la grammatura aumenta...
Vybra

Vybra

Trame di luce

Vybra si presenta come un elegante dorso bicolore in grado di relazionarsi perfettamente sia con la luce naturale che con quella artificiale. La sua struttura segue uno schema bidimensionale elementare che propone la ripetizione di un unico segno, capace di slegarsi, piegarsi e sollevarsi dal piano, prendendo parte in maniera essenziale alla terza dimensione, svelandosi poco...
Lehdet

Lehdet

Modulatore di Luce, modulatore di emozioni

Cinque componenti concentrici simili, ma con proporzioni diverse tra loro, formano la sua struttura. L’asse verticale in comune funge da fulcro per la rotazione degli stessi. Le infinite forme ottenibili, date dalla rotazione, creano sovrapposizioni sempre nuove dei cinque componenti che filtrano la luce, modulandola. Ogni componente ha dimensioni precise legate ad un rapporto inverso tra...
Cosmos

Cosmos

Statico movimento di luce

Cosmos è un oggetto composto da tre moduli prismatici a base triangolare, concentrici infilati uno dentro l’altro. Su una faccia di ogni prisma sono presenti tre fori di diverse dimensioni. Quando i tre prismi sono allineati i fori risultano concentrici tra di loro. La posizione statica, facilmente comprensibile, se modificata, crea effetti di luci, ombre e...
Collapse

Collapse

Anima di un elemento vivo

Trasformare un fascio di luce, intenso, artificiale, nell’anima di un elemento vivo. Imprigionato in uno scrigno dall’apparente rigore geometrico si nasconde l’essenza dell’elemento stesso che contiene il tutto. È la metamorfosi geometrica di un foglio di carta che diventa cilindro e poi collassa su se stesso, con garbo, minuziosamente si ripiega come se il suo...